Grandine.

Secoli di Barba.

Noia per Chilometri.

Calpesto appena i Frammenti.

Nemmeno Uno dei Tanti granelli.

Le Schegge ormai salpate.

Non mi Arrenderò ai Sentimenti.

E sarò Impossibile per Te.

Proclive a Non assomigliarti Mai.

Il Tintinnio delle Mie superfici.

Sotto strati di Tedio adiposo.

Spesso ci accompagniamo Male.

Come digerire Provocazioni Malsane?

Aspettati il Peggio più Vasto che ho.

E sarà Grandine di Odio scolpito.

Per ristorare gli Infiniti Torpori.

Non aspettarsi Nulla, è Difficile.

Lo so.

È che Non mi immuri Mai come dovresti.

Saremo Fatica e Spergiuro.

Ma anche Coraggiosamente complici.

Sembreresti la Ragazza della porta accanto,

qualora ce ne fosse Mai stata Una.

Quando mi Urini addosso la Tua Moralità.

Mi reputo Davvero migliore.

E comunque Resto sul blando.

Opto per il Non appetibile.

Ma Sbrano lo stesso.

Se Labbra avrò.

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s