Do Re Mi.

Scompongo Invincibile.

Te la canto così.

Come mi viene.

Sembra il Do Re Mi che è sempre stato.

L’Astronave.

Assomiglia Tanto al frigo Vuoto.

Eri l’Iceberg del Vecchio Oceano della Mia vita.

I Baci come pinguini.

E il Cielo terso delle Tue sopracciglia.

Non poteva Piovere in Me.

Per sempre.

In quel Desiderio di aspettarti.

In quell’inchiostro un po’ Inutile.

O in quei capelli Uguali.

Mi teletrasporto al Meglio.

Le possibilità Scarseggiano.

Domani.

Potrebbe essere un ingranaggio Diverso.

Si trasformerebbe nel Fast-Food per eccellenza.

Con parecchie Armi a disposizione.

Caloriche.

Torreggiano le Centinaia di panchine.

Nei parchi in quanto tali.

Fungono da nuova Dimora per gli Abbandonati.

Da idranti.

Per i cani del quartiere.

La percentuale della Genetica nei Sentimenti.

Ti fa sentire uno Schifo e mezzo in più.

Gli Steroidi che gonfiano il Voler dimenticarti.

Non accettano Scuse.

 

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s