Fenice.

Conto i mozziconi di sigaretta.

Sembrano farfalle incandescenti.

Scambiano le scintille che creano.

Par quasi si detestino fra loro.

Si vogliono solo Bene al contrario.

Intraprendono un legame.

Quel che resta, giace nella cenere.

Cenere di resurrezione.

Fenice, priva di rancore.

Non porta acredine verso nessuno.

Ancora si lascia sorprendere.

Non ha imparato nulla sul serio.

Le fiamme, sono ancora troppo giovani.

Ed è una fortuna.

Sarebbe stato un altro spreco.

E scioglie i dissidi tra noi.

L’inutilità, non esiste.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s