Sleep.

usa 699

Le scie delle luci appartenenti alle mie immagini, sono vicine.

Immortalate, cercano una sorta di fratellanza.

Desiderano essere riconosciute, nel bene o nel male.

Prendono il sopravvento, mi scavalcano,

come se fossi di troppo.

Ma non mi arrendo mai.

Le sfido.

Vincere, non è poi così esaltante.

E non ti aspetti mai che puoi meritarti di peggio.

È l’accumulo della stanchezza.

Spossato, intrigante, divulgativo, misero e vuoto.

Irradiatemi.

Cresce così melatonina dentro me.

E, ancora per un po’, dormirò.

Siete tutto il mio Jet-Leg.

Lo accetto a fatica.

Una parte del giorno dimenticata.

La parte fantasma.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s